Sul Lago di Como per il “Festival Como città della Musica”

Postato il 9 July 2015

Arte e cultura
11/07/2015 to19/07/2015

Musica, opera, danza e cinema conquistano Como. Fino al 19 luglio la cittadina lacustre si colora con il Festival Como Città della Musica, un ciclo di eventi esclusivi che animeranno l’Arena del Teatro Sociale.

Un evento che da ormai otto anni fa innamorare cittadini e turisti, un momento unico diventato ormai tradizione per assistere a performance spettacolari nella cornice di un paesaggio che ha saputo guadagnarsi fama a livello mondiale. Tema di questa ottava edizione del Festival è “Il Canto della Terra”, in armonia con le tematiche ambientali di Expo 2015. Raggiungibile comodamente grazie alle linee ferroviarie Trenord, la kermesse musicale potrebbe essere un ottimo modo per concludere una giornata trascorsa nel sito Espositivo di Rho-Pero. A separarvi dalle acque del lago, poco più di un’ora di treno. Gli spettacoli ai quali assisterete vi ripagheranno del viaggio. Si parte quindi con In_evolution , un’ esibizione che vi lascerà davvero senza fiato. In programma per sabato 11 luglio, lo show vedrà i componenti della Compagnia LiberiDI esibirsi sospesi in aria, a terra e immersi nell’acqua: un susseguirsi di coreografie esplosive per raccontare l’origine della vita. Si prosegue con il concerto di Fatoumata Diawara e Roberto Fonseca, pianista del Buena Vista Sociale Club, che il 12 luglio vi faranno ballare al ritmo di melodie suadenti. E ancora, il 15 e il 17 luglio due giornate di danze coreane in compagnia della compagnia Kim Yong Geol Dance Theater, che in assoluta prima europea presenterà Inside the life, uno spettacolo di danza contemporanea.  Il ciclo di eventi si chiuderà in grande stile in compagnia dell’Orchestra di Piazza Vittorio con Il Giro del Mondo in 80 minuti, un viaggio ideale intorno al mondo in programma il 18 luglio e con l’ormai consueto appuntamento “cinema e musica” fissato per il 19. In collaborazione con il Lake Como Film Festival, Fellini/Rota e il grande cinema italiano vi condurrà in un viaggio di storia e musica, partendo dalle grandi colonne sonore di Nino Rota nel neorealismo felliniano fino al tema del Postino. Ad accompagnare lo spettacolo, sul palco, il Cinematic Ensemble, formazione strumentale dell’Orchestra italiana del Cinema.

***

The Festival Como città della Musica on Lake Como

Music, opera, dance and cinema conquer Como. The city will be coloured by the Festival Como Città della Musica, a cycle of exclusive events that will animate the Arena of the Teatro Sociale until 19 July.

The “Festival Como città della Musica” (Como City of Music Festival) is an event which has become a tradition, and has attracted townspeople and tourists for eight years. It is a unique time for watching spectacular performances framed by landscape that has become world famous. The theme of the eighth edition of the Festival is Il Canto della Terra (The Earth’s Song), in harmony with the environmental topics of Expo 2015. The city is easily reached by the Trenord railway lines and the music show could be an excellent way of ending a day spent at the Expo site of Rho-Pero. The lake is little more than an hour away on the train. The performances you’ll see will repay the journey. The first is In_evolution, an exhibition that will leave you breathless. Planned for Saturday 11 July, the show will see members of the Compagnia LiberiDI perform suspended in air, on the ground and in water with a succession of explosive choreographies narrating the origin of life. The programme continues with the concert of Fatoumata Diawara and Roberto Fonseca, pianist of the Buena Vista Sociale Club, who will get you dancing to the rhythms of mellow melodies on 12 July. On 15 and 17 July, there are two days of Korean dances in the company of the Kim Yong Geol Dance Theater, which will present Inside the life, a spectacle of contemporary dance, in a European premiere. The cycle of events closes in great style in the company of the Orchestra di Piazza Vittorio with Around the World in 80 minutes, an ideal trip around the world on 18 July and the now usual date with “cinema and music” on 19 July. It will take you on a journey through history and music, starting from the great sound track of Nino Rota of Fellini’s neorealism through to the theme of the Postino, in co-operation with the Lake Como Film Festival Fellini/Rota e il grande cinema italiano (Fellini/Rota and the great Italian cinema). The Cinematic Ensemble, the instrumental formation of the Italian Cinema Orchestra will accompany the show.

Il Monastero di Torba tra storia e leggenda

Postato il 8 July 2015

Arte e cultura

Oltre mille anni di storia da scoprire. Oggi vi portiamo in provincia di Varese, in uno dei luoghi più suggestivi della Lombardia dove regna il silenzio, in cui ritrovare la pace e trascorrere ore piacevoli circondati da natura incontaminata.

Immerso nei boschi del Parco Archeologico di Castelserpio, l’antico Monastero di Torba è oggi uno dei gioielli lombardi portati ad antico splendore dal FAI, Fondo Ambiente Italiano. Situato nel piccolo comune di Gornate Olona, in provincia di Varese, è oggi riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco. Il luogo ideale, insomma, per un pomeriggio in famiglia di arte, cultura e natura.

Sorto come avamposto di difesa militare nel Tardo Impero Romano, fu poi utilizzato da Goti, Bizantini e Longobardi. Fu proprio nel periodo longobardo che assunse una funzione civile e, successivamente, religiosa. Ad accogliervi, la torre di tre piani risalente al V secolo che originariamente aveva funzione di residenza per l’autorità civile-militare romana e che solo nel VIII secolo divenne luogo di ritiro religioso di un gruppo di monache benedettine. Qui, diversi affreschi sono inestimabile testimonianza del valore artistico del sito, presto ampliato dalle monache nel corso del XI secolo con una chiesa. Tre anime per una storia millenaria, durante l’Epoca Franca il complesso acquisì una funzione agricola, fase conclusasi nel 1971, quando l’ultima famiglia di contadini abbandonò la zona.  Ad accrescere il fascino di questo luogo e ad avvolgerlo in un’aura di mistero, la leggenda legata a un affresco situato al secondo piano della torre e raffigurante otto monache, tre delle quali senza volto. Si racconta infatti che le tre monache fossero fuggite dal monastero durante la realizzazione dell’opera e, divenute spiriti, vaghino nelle vallate di Torba e all’interno del complesso nel tentativo di rientrare nell’affresco per trovare finalmente la pace.

Un consiglio? Raggiungibile comodamente con i treni Trenord che vi condurranno alla fermata Tradate e ad un servizio bus di linea Giuliani & Laudi – linea B45, direzione Varese (fermata Torba), è visitabile anche in bicicletta. Grazie alla collaborazione di Bike It Easy Travel, potrete infatti scegliere di esplorare il parco e il monastero in sella a comode biciclette con pedalata assistita e in compagnia di guide esperte!

***

The Torba Monastery, history and legend

More than 1000 years of history to discover. Today, we’re taking you to the province of Varese, to one of the most evocative places in Lombardy, where silence reigns, peace can be found and you can spend pleasant hours surrounded by unpolluted countryside.

The old Monastery of Torba lies deep in the woods of the Castelserpio Archaeological Park and is now one of the Lombard gems returned to its ancient splendour by the Fondo Ambiente Italiano (FAI – Italian Environmental Fund). The monastery is in the little municipality of Gornate Olona, in the province of Varese, and is also now recognised as a World Heritage Site – the ideal place for a family afternoon of art, culture and countryside.

The site arose as an outpost of military defence in the late Roman Empire; it was then used by the Goths, Byzantines and Longobards. During the Longobard period, it took on civilian and then religious functions. Visitors are met by the tower of three floors dating to the 5th century AD, which was originally a residence for the Roman civil-military authority. It was only in the 8th century that it became the place of religious retreat of a group of Benedictine nuns. Here, there are various frescoes, priceless witnesses to the artistic value of the site, which the nuns soon extended with a church during the 11th century. There are three souls for a 1000-year history. During the Frankish era, the complex acquired agricultural functions, which continued until 1971, when the last family of farmers left the area. The legend linked to a fresco on the second floor of the tower adds to the charm of the place and shrouds it with an air of mystery. The fresco depicts eight nuns, three without a face. According to the legend, the three nuns escaped from the monastery during the creation of the work and, as spirits, wandered through the Torba valley and inside the complex in an attempt to return to the fresco so that they could at last find peace.

The site is easily reached by Trenord trains stopping at Tradate, and then on the Giuliani & Laudi bus service, line B45, going to Varese (stop for Torba); it can also be visited by bike. As a result of the co-operation of Bike It Easy Travel, you can choose to explore the park and monastery on comfortable electric bikes accompanied by expert guides.

Padiglione Teatri, uno spettacolo lungo 18 giorni

Postato il 30 June 2015

Arte e cultura
13/07/2015 to30/07/2015

Dal 13 al 30 luglio Milano celebra il Teatro: in cartellone, 58 produzioni milanesi per 8 diversi palcoscenici. L’estate milanese all’insegna di cultura e divertimento.

Si alza il sipario sul capoluogo lombardo, che per 18 giorni sarà palcoscenico di uno spettacolo inedito. Inserito nel ciclo di eventi #Expoincittà, “Padiglione Teatri” arriva in città per rendere il vostro soggiorno a Milano davvero indimenticabile. Promosso dall’Assessorato alla Cultura insieme al Teatro Elfo Puccini e al Teatro Franco Parenti in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, il cartellone proporrà a turisti e cittadini ben 58 diversi spettacoli prodotti da 58 compagnie e teatri milanesi. Un’occasione unica e irripetibile per godersi i migliori spettacoli presentati dai palcoscenici più applauditi della meneghina a prezzi ridotti, un evento che riconferma il capoluogo lombardo capitale del teatro dal vivo. Non solo teatro, Milano si colora con un palinsesto di oltre 30 mila appuntenti, che accompagneranno l’intero periodo interessato dall’Esposizione Universale. Quale miglior momento per organizzare una vacanza nella città che di arte, design, moda e teatro ha fatto il suo stendardo? Un consiglio su come rendere completo il vostro soggiorno in città? Avventuratevi alla scoperta degli scorci romantici del quartiere Brera, concedetevi un pranzo speciale nella nuova piazza Gae Aulenti e godetevi un tramonto e una cena tipica sui navigli. Cosa non perdersi assolutamente? La mostra dedicata al genio di Leonardo a Palazzo Reale, una giornata nel villaggio Expo di Rho Pero e una passeggiata panoramica lungo le terrazze della galleria di Corso Vittorio Emanuele: non avrete mai visto una Milano più bella!

***

Padiglione Teatri, an 18-day-long show

Milan is celebrating the theatre on 13-30 July – there are 58 Milanese productions for 8 different stages on the calendar. Summer in Milan for culture and entertainment.

The curtain is about to rise in Milan where a new show will be staged for 18 days. “Padiglione Teatri” (Theatre Hall) forms part of the cycle of events #Expoincittà to make your stay in the city truly unforgettable. Promoted by the Department of Culture with the Teatro Elfo Puccini and Teatro Franco Parenti with the Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, the calendar offers tourists and townspeople 58 different shows produced by 58 Milanese companies and theatres. It’s a unique opportunity to enjoy the best shows presented by the Milanese actors at reduced prices, an event which reconfirms Milan as the capital of live theatre. But it’s not only theatre, Milan has a calendar of more than 30,000 dates which will accompany the whole period of the Universal Exposition. What better time to organise a holiday in the city that has made art, design, fashion and theatre its banner? To make your stay in the city complete, go in search of romantic views in the Brera district, have a special lunch in the new Piazza Gae Aulenti and enjoy a sunset and traditional dinner on the Navigli (canals). Don’t miss the exhibition on Leonardo da Vinci at Palazzo Reale, spend a day at the Expo village of Rho Pero and take a panoramic walk along the patios of the gallery in Corso Vittorio Emanuele – you’ll never have seen a more beautiful Milan!

Tag Cloud

Meteo





0/500

Suggerisci una meta!

Quale località lombarda consiglieresti ad un amico e perchè?

suggerimenti@relaxinlombardia.it

Iscriviti alla newsletter!

Per ricevere aggiornamenti sulle proposte e gli eventi iscriviti alla newsletter di Relax in Lombardia.

Iscriviti subito!